Meglio essere preparati

ortensia-18-e14037972542641049159057.jpg

Meglio essere preparati. Per attutire il colpo e non sentire il male. O il meno possibile.
Perché in realtà non si è mai abbastanza pronti per evitare del tutto qualcosa di negativo .
Meglio essere pronti comunque. Tenersi preparati. Allenarsi, di tanto in tanto, e tenere le caviglie in esercizio e i muscoli non irrigiditi dalla pigrizia. Perché non si sa mai, potrebbe arrivare un momento grave in cui ci sarà da correre. Da scappare o di dover chiamare aiuto il più velocemente possibile.
“Meglio essere sempre pronti” diceva un giovane attore all’amico, una sera, riferendosi a provini e audizioni. “Perché se sei in forma e ti sei preparato due o tre pezzi buoni, non si sa mai, puoi sfoggiarli in qualsiasi situazione. Bisogna essere professionisti.” E allora quell’essere “pronti” assume il senso di “preparati”, diventa sinonimo di competenza. Qualunque sia il nostro mestiere.
Meglio, anche, essere pronti e stare allerta, e non credere devotamente alla persona amata. Che ci spezzerà il cuore perché, fedeli alla grande illusione “dell’amore”, saremo totalmente spiazzati di fronte al tradimento.
Meglio essere pronti, preparati e “mettersi il cuore in pace” – sforzo mica semplice, certo – perché persone vicine ci faranno del male. Parleranno male di noi o parleranno male di qualcun altro per poi, inaspettatamente, ipocritamente, comportarsi in modo incoerente.
Meglio essere preparati e seguire le indicazioni shakespeariane. “Dubita che le stelle siano fuoco”. Fino alla più alta forma di dubbio e di domanda: “essere o non essere?”.
“Meglio essere preparati” mi dico, con un moto certamente negativo. Perché il sospetto di momenti difficili coincide con la paura. Ma l’istinto ancestrale, limbico, che possediamo, è anche una chance di riuscita. E, per estensione, di felicità.
A quest’apparente pessimismo antepongo la buona volontà di attutire il più possibile il dolore e il male. Inevitabili – lo sappiamo – nella vita di ognuno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...